Le verdure funzionali contro i tumori

| PCibo, PNews

Le basi per la prevenzione di numerose patologie, tra cui molte forme tumorali, si mettono a tavola. Iniziamo prima di tutto ad arricchire la nostra dieta di alimenti con proprietà antiossidanti, che contrastano l’invecchiamento cellulare e lo stresso ossidativo. Ci sono poi alcuni alimenti che hanno specifiche e studiate proprietà antitumorali.

Crucifere: non possono mai mancare

Crucifere grazie soprattutto al sulforafano, presente in elevate quantità soprattutto nei broccoli ma anche in cavolfiore, cavolo cappuccio, verza, cavoletti di Bruxelles, cavoli. Ma non è solo questa sostanza la responsabile della fama antitumorale delle crucifere: polifenoli, flavonoidi, clorofilla, vitamina C ed È, tutti rendono le crucifere dei veri e propri “antagonisti biochimici” del cancro.

Le cotture dovrebbero sempre essere brevi o, se possibile, proviamo a consumarli crudi. Un’idea è la cottura rapida in poca acqua, ch e poi riutilizzeremo per reidratare il couscous da accompagnare alla stessa verdura ripassata velocemente in olio con aglio e peperoncino.

Qualche idea per portarle in tavola

Ricette PCare: pasta broccoli e peperoncino

Ricette PCare: Cotolette di cavolfiore

Ricetta PCare: Chips di cavolo nero al sesamo

Pomodori e licopene

I pomodori cotti abbondano di licopene, potentissimo antiossidante naturale della famiglia dei caroteni. Assente nel pomodoro verde, si sviluppa durante la maturazione della polpa, conferendole il caratteristico colore rosso. Seppiare presente anche nel pomodoro crudo, la sua biodisponibilità è molto bassa. Passata e concentrato di pomodoro, così come il pomodoro sottoposto a cottura, sono invece caratterizzati da una alta biodisponibilità, grazie al procedimento meccanico e termico di trasformazione. Usiamo quindi la passata di pomodoro, e se vogliamo qualcosa di più fresco ecco le nostre ispirazioni.

Lenticchie al tris di pomodori

Ravioli di grano saraceno con gamberi e datterini

I fitosteroli della cicoria

La cicoria, verdura che proponiamo molto spesso come contorno, ha molteplici proprietà funzionali e dal alto della prevenzione dei tumori è ricchissima di fitosteroli, Secondo alcuni studi i fitosteroli sarebbero inoltre in grado di prevenire l’insorgenza di alcuni tipi di tumore (colon, prostata, mammella) e favorirebbero il mantenimento in salute della prostata e dell’apparato urinario in generale. Sarebbero infatti in grado di attivare determinate risposte capaci di proteggere proprio dai tumori ormono-dipendenti.

È anche facile da inserire nella dieta: non interferisce con nessun altro alimento (anche se ad esempio è inutile abbinarla a spinaci o asparagi per via del contenuto in ossalati). Utilizziamola spesso ripassata in olio con aglio e peperoncino per completare i pasti.

Può diventare anche protagonista, come nel caso di questo Crostone di cicoria e hummus di ceci. Oppure consumiamola in modo diverso, scegliendo la tenera cicorietta di campo che può essere mangiata cruda e condita con aglio fresco, olio e aceto oppure con cipolla e alici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *