La nausea in gravidanza, cause, rimedi e nutrizione funzionale

| PBlog, PCibo

Le prime settimane di gravidanza sono spesso accompagnate da un fastidioso sintomo: la nausea. Di solito insorge tra la quinta e l’ottava settimana, ha un suo picco intorno alla nona e scompare alla fine del primo trimestre.

Non è una regola, purtroppo ci sono donne che si portano avanti la nausea anche nel secondo trimestre e fino al parto. La situazione tende a risolversi entro la diciottesima-ventesima settimana, ma circa il 15-20% delle donne può continuare a soffrirne fino al terzo trimestre, e il 5% di queste dovrà conviverci fino al parto.

Le cause della nausea in gravidanza

La nausea è collegata ai mutati livelli di ormoni causati dalla gravidanza: livelli alti di beta-HCG (ad esempio in caso di gravidanza gemellare) sono spesso collegati a nausee più forti e persistenti. Si è notato che ha una componente ereditaria di madre in figlia, ed è peggiore nelle donne che normalmente soffrono di cinetosi (mal d’auto) ed emicranie. Può essere più forte in caso di reflusso gastroesofageo, perché il progesterone rilassa la muscolatura dei visceri, e quindi va a peggiorare situazioni di reflusso già esistenti.

Molto spesso la nausea in gravidanza si associa ad alterata percezione dei sapori e aumentata sensibilità agli odori.

Rimedi per la nausea in gravidanza

Agopuntura e digitopressione sui centri collegati al vomito possono essere d’aiuto per alleviare i sintomi peggiori, ma il lavoro costante va fatto con l’alimentazione in un’ottica funzionale.

Come linee guida generali:

  • Bilanciare e rispettare il carico glicemico dei pasti
  • Evitare dolci e cibi liquidi
  • Non eccedere nelle proteine, preferendo pesce e carne bianca
  • Non lasciare lo stomaco troppo a lungo vuoto, introducendo 2 spuntini oltre ai pasti principali

I pasti andranno composti abbinando:

  • Cibi secchi (come il pane tostato) o disidratati in cottura (pasta ripassata in padella)
  • Cibi acidi (ad esempio insalata di riso, zucchine alla scapece, pomodori, kiwi)
  • Verdure amare, in quantità limitata
  • Spezie e condimenti atti a contrastare la nausea (limone, aceto, zenzero, origano) secondo la risposta soggettiva

Per le ricette dei nostri rimedi nutrizionali più consigliati clicca qui

Se la situazione non si allevia con l’alimentazione, si può valutare con il medico il ricorso ad alcuni rimedi farmacologici per evitare di sfociare nell’iperemesi gravidica, con conseguente disidratazione e malnutrizione e, in alcuni casi, il bisogno di un ricovero ospedaliero per bloccare il vomito e reidratare la mamma in attesa.

One thought on “La nausea in gravidanza, cause, rimedi e nutrizione funzionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *