Consulenza tricologica, quando serve, come funziona

| PConsigli

Molti pensano che una consulenza tricologica per problemi che riguardano la salute dei capelli consista semplicemente in una breve visita e la prescrizione di integratori.

Con Silvia Cecchinato, tecnico tricologo Sitri abbiamo scoperto che non è affatto così: la salute dei capelli è strettamente legata a quella di tutto l’organismo, e un problema apparentemente superficiale può essere specchio di problemi o patologie sistemiche. non è raro quindi che un bravo tricologo individui, partendo dall’analisi della salute dei capelli, problemi di salute che altrimenti ci sarebbero sfuggiti, e ci indirizzi poi dal giusto specialista.

Come si svolge una visita tricologica?

La consulenza della durata di un’ora si svolge così. Si parte con un’anamnesi accurata, fatta di confronto e domande mirate, in cui si percorre la “storia” dei proprio capelli nel tempo, le abitudini, lo stile di vita in generale, la familiarità di problemi e patologie.dell’anamnesi fa parte anche un’analisi dei prodotti in uso, per poter poi stilare una routine haircare adeguata.Viene fatta poi un’analisi strumentale di capelli e cuoio capelluto, con una microcamera a ingrandimento, che insieme all’anamnesi permette di elaborare la scheda personale di ogni paziente.

Da lì si stila un percorso personalizzato di prodotti e trattamenti consigliati, e si fissano obiettivi e date per il follow-up. in caso siano emersi dettagli da approfondire, si viene indirizzati ad eventuali visite specialistiche con altre figure professionali, per un obiettivo di salute a 360 gradi. è impossibile infatti risolvere una problematica legata ai capelli se non si affronta il benessere della persona.

Analisi e prodotti

È importante portare con sé delle analisi del sangue recenti (meno di 12 mesi) ed eventuali diagnosi dermatologiche o tricologiche precedenti, oltre all’elenco dei prodotti haircare in uso e di eventuali farmaci e integratori che si assumono (non necessariamente che riguardino la salute dei capelli)


Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *