Abbinamento funzionale: frittura di asparagi con indivia belga e fragole

| PCibo

Le proprietà funzionali

Gli asparagi sono fortemente diuretici e mio tonic i grazie al contenuto di acido aspartico. Il loro effetto diuretico può essere sfruttato per ridurre o prevenire la ritenzione idrica e il gonfiore in fase premestruale. Sono inoltre ricchi di ossalati e sali minerali, utili nell’osteoporosi per preservare la salute della ossa.

Alleati delle ipotrofie muscolari, possono essere consumati anche dopo un allenamento intenso in cui sono i persi molti liquidi e sali.

La frittura in pastella stimola il metabolismo epatico e protegge l’alimento dalle alte temperature favorendone così il mantenimento di tutte le proprietà con maggiore stimolo metabolico e potere nutriente.

L’abbinamento: prima della frittura consumate sempre una verdura cruda amara come indivia o puntarelle, che fornisca acqua di vegetazione e ferro per fegato e reni, così da non appesantire l’organismo.

Il tocco in più: le fragole, diuretiche e poco zuccherine, utili anche per i diabetici, grazie al contenuto di iodio stimolano la tiroide favorendo la corretta metabolizzazione di tutto il pasto. Ricche di bromo, calcio e magnesio, favoriscono un leggero effetto calmante e rilassante.

Procedimento e ingredienti

Per realizzare questa ricetta primaverile fresca e gustosa vi serviranno

  • asparagi
  • fragole
  • indivia belga
  • basilico
  • limone
  • farina di riso
  • olio evo (sia per friggere che per condire l’insalata)
  • acqua frizzante

Prima di tutto ripassiamo a questo link le regole per la frittura funzionale perfetta

Poi procediamo con la preparazione

 prepara una pastella con farina di riso e acqua frizzante. Non deve essere troppo liquida, ma deve mantenere una buona consistenza

 

 

 

 

 

 

Immergi gli asparagi tagliati in parti piccole e omogenee nella pastella e tuffali nell’olio caldo per circa 3 minuti.

Mettili a scolare su carta da fritto (carta paglia)

Prepariamo l’insalata

In una ciotola uniamo belga, fragole a fettine, se lo vogliamo del basilico e della scorza di limone. Condire con olio evo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *