Erbe spontanee e nutrizione funzionale: tarassaco e dragoncello

| PCibo

I nostri prati ci offrono alcune piante preziosissime, che ormai non è più troppo difficile trovare sui banchi del fruttivendolo o addirittura nei supermercati più forniti e nelle catene di cibi biologici.

Le erbe spontanee sono utilizzate da millenni per le loro proprietà benefiche e medicinali, sia mangiate fresche che consumate in tisane, decotti o infusi

Il tarassaco, drenante e diuretico

Il tarassaco detto anche soffione o dente di leone, è una pianta selvatica, ricca di vitamine A, C ed E, ferro, calcio e proteine. Il tarassaco può essere utilizzato per combattere le anemie e i disturbi del fegato grazie alla tarassacina. La presenza di vitamine inoltre rende il tarassaco una delle piante più antiossidanti presenti in natura.
Esso agisce anche a livello renale, aumentando la diuresi e l’eliminazione dei liquidi in eccesso, soprattutto nella fase premestruale. Il decotto di tarassaco, una volta preparato e raffreddato può essere sorseggiato all’interno di una bottiglia d’acqua durante la giornata con effetto detox per il nostro fegato ed i nostri reni.

È molto utilizzato nella medicina popolare, proprio in virtù dell’azione sul fegato: aiuta ad esempio in caso di problemi alla pelle e di digestione, ed è un aiuto al dimagrimento.

Il decotto lo prepariamo con le radici (si comprano in erboristeria), 1 cucchiaino ogni tazza d’acqua, facendo bollire per qualche minuto, poi spegnendo il fuoco e filtrando per berlo nel corso della giornata.

Se abbiamo foglie e fiori freschi, prepariamo una tisana versando acqua quasi al punto di ebollizione e lasciamo in infusione per 5 minuti

 

Combattiamo la cellulite con il dragoncello

Il dragoncello è un’erba aromatica dalle innumerevoli proprietà. Può essere usato per aromatizzare le pietanze grazie al suo caratteristico sapore amarognolo e lievemente piccante.
Il dragoncello è un ottimo rimedio naturale per attivare la digestione utilizzando con infuso, è utile nel ridurre il gonfiore addominale e per disinfettare l’intestino. Il dragoncello depura l’organismo ed aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso dal nostro corpo, utile per contrastare gli inestetismi della cellulite. Inoltre Grazie alla presenza di antiossidanti agisce come antinfiammatorio naturale.

Qui abbiamo abbinato le foglie di dragoncello a un’insalata realizzata con un cetriolo affettato sottilmente con un pelapatate condita con olio e succo di limone o lime. Fresca, dissetante, diuretica e digestiva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *