Calamaretti all’arrabbiata

| PCibo

Questa ricetta saporita di calamaretti (o seppioline) all’arrabbiata unisce lo stimolo tiroideo del pesce dato dallo iodio a quello epatico del pomodoro, con un ottimo apporto proteico e l’ulteriore stimolo metabolico dato dall’aggiunta di peperoncino fresco a fine cottura (in modo da non denaturare la proprietà e non disperdere la capsaicina). Lo abbiniamo in modo funzionale a un’insalata di indivia belga cruda per il drenaggio renale.

Facilissima da preparare, a seconda delle esigenze con o senza panatura (a scelta di pan grattato o farina di grano saraceno per una versione senza glutine)

Ingredienti

  • calamaretti spillo
  • pomodori datterini gialli
  • basilico
  • aglio
  • peperoncino fresco
  • pane raffermo o farina di grano saraceno per la panatura

Procedimento

Frullare il pane raffermo o utilizzare la farina di grano saraceno (che è priva di glutine) per panare i calamaretti. Riscaldare in padella l’olio evo con uno spicchio d’aglio e del peperoncino (conservando un po’ di peperoncino fresco da aggiungere a fine cottura).

Quando l’aglio è dorato aggiungere i calamaretti e cuocere a fuoco medio senza coperchio girando di tano in tanto.

Nel frattempo ripassare i pomodorini datterini in un’altra padella con aglio e olio

Impiattiamo utilizzando i pomodorini scottati come base, aggiungiamo i calamaretti croccanti, basilico e peperoncino fresco.

 

 

 

L’abbinamento funzionale

Insalata di indivia belga cruda e basilico per stimolare il drenaggio renale


Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *