Corsi ipopressiva e metodo Pilates

| PSport

L’esperienza dei professionisti PCare ci porta sempre a guardare oltre i metodi e le soluzioni di routine. Per questo, insieme alla nostra ostetrica Dalila Mecozzi abbiamo sviluppato un percorso di riabilitazione addominale, pelvica e posturale, che coinvolge tutto il corpo e che sfrutta i principi del metodo Pilates, riadattandoli alle esigenze specifiche di alcune problematiche femminili. Tutto condensato in lezioni di gruppo che uniscono il Pilates specifico per il recupero post parto (e non solo), ginnastica ipopressiva e riabilitazone del pavimento pelvico.

A chi si rivolge?

Alle donne, in particolar modo nel periodo post gravidanza (che, ci teniamo a ripeterlo, va dai primi mesi a 3-4 anni dopo il parto), ma anche al periodo della menopausa (in cui si accentuano, per via delle modificazioni fisiche e ormonali, situazioni preesistenti), o ancora ove si presentino i problemi che questa metodica va a trattare, ad esempio dopo interventi chirurgici a livello ginecologico o addominale

  • Diastasi dei retti addominali, con conseguenti effetti su digestione, postura e dolori alla schiena, gonfiore
  • Prolassi
  • Incontinenza urinaria o fecale
  • Stipsi

Le lezioni si sviluppano dopo una prima valutazione e consulenza privata, seguita o meno da un periodo di sedute individuali per impostare al meglio il lavoro sulla singola persona. In un momento successivo, per mantenere i risultati, si può passare a lezioni di gruppo, in cui si consolidano e migliorano le tecniche.

Si tratta di una ginnastica mirata al recupero sia funzionale che estetico. Gli esercizi proposti richiamano il metodo Pilates, con un’importante differenza. E’ infatti drasticamente ridotto il lavoro sul muscolo retto dell’addome. Prima di tutto perché, in presenza di diastasi addominale, quel tipo di lavoro (come i classici crunch) porta un grave peggioramento, allontanando maggiormente le fasce muscolari dei retti. Inoltre, la stimolazione di questo muscolo (il responsabile dell’ “effetto tartaruga”) lo porta a ingrossarsi e diventare più sporgente, con effetti negativi sia sull’estetica che sulla postura femminile.

Nel metodo proposto si lavora tutto il corpo nella sua globalità, insistendo in particolar modo sulla corretta tonicità del trasverso, il muscolo più profondo e importante dal punto di vista funzionale. E’ un muscolo con un importante ruolo nel contenimento degli organi interni, e attraverso la sua contrazione è in grado di appiattire la parete addominale. Dato che agisce anche sulla colonna inserendosi nella fascia toracolombare, influisce sulla postura e sulla salute della schiena. In particolar modo si utilizzano per lavorare questa fascia muscolare le tecniche della ginnastica ipopressiva, utilizzabile per ottenere risultati sia a fini riabilitativi che sportivi ed estetici.

Un ruolo importante ha anche la valutazione e la ripresa della funzionalità del pavimento pelvico, responsabile anch’esso del contenimento degli organi addominali e che, dopo stress come la gravidanza e il parto o nel periodo della menopausa, ha bisogno di una riabilitazione mirata per mantenere al meglio il suo ruolo.

2 commenti su “Corsi ipopressiva e metodo Pilates

  1. buongiorno
    soffro di diastasi grave
    in seguito ad addominoplastica non riuscita
    devo essere operata x diastasi grave e ernie ombelicali 2
    PRIMA DELLA OPERAZIONE
    DEVO FARE GINNASTICA IPOPRESSIVA E PILATES X 6 MESI
    ABITO A FRASCATI
    CERCO UN PUNTO DI RIFERIMENTO,NON TROPPO LONTANO
    magari zona appio-tuscolano–
    grazie

    1. Buongiorno, il nostro centro si trova in zona Parioli/Salario, può venirci a trovare per una consulenza gratuita sull’entità della diastasi e il percorso migliore tra sedute individuali di riabilitazione e corsi di gruppo. Può inviare una mail a info@pcare.it o chiamare (o messaggio whatsapp) il 3713587498

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *