La pasta a cena: sì o no?

| 7giornipcare, PCibo

Uno dei “miti nutrizionali” più duri a morire è che la pasta a cena faccia ingrassare e sia pesante da digerire.

Ma ricerche recenti nell’ambito della nutrizione funzionale (come un recente studio del Brigham and Women Hospital di Boston pubblicato su The Lancet Public Health) ci dicono esattamente il contrario.

A patto di associarla bene e ripassarla in padella per rendere meno disponibili gli amidi

Mangiare pasta a cena dunque migliora il riposo notturno e non fa ingrassare.

Un piatto di pastasciutta consumata nelle ultime ore del giorno (soprattutto se siamo stressati e soffriamo d’insonnia)
grazie alla presenza di triptofano e vitamine del gruppo B fa bene, rilassa, facilita il sonno e non fa
ingrassare, anzi facilita il dimagrimento.

La sera, infatti, si ha un fisiologico rallentamento del metabolismo per cui è preferibile consumare una
quantità moderata di carboidrati, più digeribili rispetto alle proteine che, invece, impegnano
maggiormente la funzione renale con il loro più alto contenuto in scorie azotate.

I consigli PCare

  • Nella foto un’associazione dimagrante e sedativa: zucchine, curcuma e alici del cantabrico
  • Inizia il pasto con una verdura cruda per abbassare l’indice glicemico complessivo del pasto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *