Papilloma virus e vaccino HPV, cosa c’è da sapere

| PConsigli, PNews

Il papilloma virus umano (HPV) è un virus che infetta il tratto genitale e quello oro-faringeo, e può causare condilomi e lesioni che possono degenerare in tumori.

Esistono più di cento ceppi di papilloma virus umano, di cui 40 in grado di infettare il tratto genitale. Alcuni di essi sono cancerogeni  (sierotipi ad alto rischio), altri sono causa di condilomi benigni ma fastidiosi e molto contagiosi (sierotipi a basso rischio). 

Alcuni ceppi sono da soli responsabili del 70% dei casi di tumore del collo dell’utero (cervice) ed è contro questi che è stato messo a punto il vaccino anti-HPV.

Disponibile dal 2006, negli anni è stato reso efficace anche contro sierotipi responsabili di condilomi. Dal 2017 il vaccino nonavalente copre nei confronti di 9 ceppi: 16 e 18 (i maggiori responsabili dei tumori), 6 e 11 (sierotipi responsabili di condilomi) e i sierotipi 31-33-45-52-58, anch’essi, seppur in misura minore, capaci di indurre il cancro. Questo vaccino potrebbe prevenire circa il 90% dei tumori dipendenti da HPV.

Non riguardano solo la cervice: l’HPV, secondo i dati del NIH (National Institutes of Health) sarebbe responsabile negli USA anche del 95% dei tumori dell’ano del 70% per cento dei cancri dell’orofaringe, del 65% dei cancri della vagina, del 50% dei tumori della vulva e del 35% dei cancri del pene.

I dati OMS ci dicono che circa il 5% di tutti i tumori a livello mondiale è associato ad infezione da HPV.

Vaccinarsi per il papilloma virus

Il vaccino è consigliato per ragazzi e ragazze nel dodicesimo anno di età, e cioè prima dell’inizio dell’attività sessuale. Il momento critico per i contagi è nell’adolescenza.

In Italia le ragazze nel dodicesimo anno di età rientrano nel piano vaccinale gratuito.

Il vaccino per HPV dopo l’adolescenza

Sicuramente è un vaccino utile anche per chi ha già avuto rapporti sessuali. Si ritiene possa essere utile vaccinarsi anche dopo i 30 anni.

Vaccinare anche i maschi contro il papilloma virus

I ragazzi e gli uomini che contraggono HPV possono andare incontro a condilomi e ad alcune tipologie di tumore (pene, ano, orofaringeo), oltre che essere contagiosi per il partner. È importante che anche i ragazzi intorno ai dodici-tredici anni si vaccinino per ridurre il più possibile la diffusione di questo virus e le complicazioni collegate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *